Il sonno è considerato molto importante in Medicina Funzionale poiché rappresenta il momento in cui il nostro corpo “entra in riparazione”.

Come ci spiega il dott. Paolo Mariconti, medico anestesista e farmacologo, se il sonno non è soddisfacente nei pazienti algici si abbassa la soglia del dolore.

Per tale motivo, un‘integrazione funzionale adeguata è in grado di aiutare il corpo a dormire meglio, ridurre lo stato infiammatorio e riportare la corretta alternanza sonno/veglia.